Vivere di Scommesse: I segreti dei Professionisti delle Scommesse

2
2093
vivere-di-scommesse

Vivere di scommesse è possibile. Per farlo è necessario conoscere accuratamente i mercati sportivi, gestire correttamente il proprio capitale e avvalersi degli strumenti corretti.

Mi presento sono Christian Rocconi e oggi voglio spiegarti come puoi vivere di scommesse in maniera professionale.

L’errore più comune è quello di pensare che il betting sia un gioco, un passatempo come un altro per realizzare qualche spiccio in compagnia. Non c’è cosa più sbagliata.

Se vuoi perdere come fanno tutti accomodati nel mondo della mediocrità e del pensare comune. Ma se vuoi capire realmente come vivere di scommesse segui attentamente le prossime righe.

In questa guida trattiamo nel dettaglio la struttura che ti permette realmente di guadagnare denaro con le scommesse.

Purtroppo in Italia esistono pochissimi professionisti in grado di spiegare i meccanismi che si nascondono dietro un betting veramente profittevole. La maggior parte sono dei ciarlatani pronti a venderti servizi discutibili o corsi farlocchi.

Questa gente non ha mai visto più di 10.000 in un conto gioco. E’ paradossale che spieghi agli altri come guadagnare dal betting. Parliamo di guru e formatori che NON hanno mai vinto dalle scommesse.

La maggior parte dei veri professionisti vive nell’ombra, guadagna per proprio conto e non spreca il proprio tempo a condividere informazioni cruciali. Per un tempo anche io avevo deciso di stare al pubblico. Una decisione che mi è costata molte energie e molti soldi, soldi che avrei potuto fare concentrandomi esclusivamente sulla mia operatività.

Oggi le cose sono cambiate… dopo aver gestito servizi di consulenza capaci di generare il 900% di rendimento in 1 anno (Allego il resoconto di BETennis Live) ho deciso definitivamente di ritirarmi ad operatività privata.

Christian Rocconi

Questo perché la mia professione di Bettor professionista in 2 anni di operatività mi ha permesso di generare 100 mila euro di guadagno, e tutto questo mentre ancora avevo a carico i servizi con il clienti. Ho ritenuto quindi giusto concentrarmi esclusivamente sul mio Betting per raggiungere le vette più alte del professionismo.

Ad oggi ho abbandonato completamente il mio lavoro di consulente professionista. La mia vita è impegnata per il 90% dalle mie operazioni di mercato e per il 10 % dal lavoro di formatore, che rappresenta più una passione che una vera occupazione.

Ma dove voglio arrivare con questo?

Un Bettor professionista preserva sempre la sua mente, evita stress di lunga durata e conduce una vita mentalmente sana.

Per raggiungere il vero salto di qualità ho dovuto togliermi dalla testa di dover a che fare con i clienti pubblicamente. Non potevo più rispondere a troppe persone sui social, ne potevo intavolare collaborazioni commerciali che spesso mi portavano fuori dal mio habitat naturale. Il betting.

Con questo voglio essere chiaro con te. Per vivere di scommesse dovrai fare un gran lavoro di testa. Ogni professionista che si rispetti ha una particolare cura della sua mente.

Vivere di Scommesse: Le difficoltà del percorso

vivere-di-scommesse-difficolta

Parliamo di cose concrete. Prima di iniziare un percorso che ti porterà a fare migliaia di euro al mese con le scommesse devi sapere cosa ti aspetta realmente, guadagnare 1000 euro al mese con le scommesse deve essere un primo obiettivo.

Innanzitutto parliamo di numeri, di dati. In Europa solo lo 0,3% degli scommettitori guadagna dai 12 ai 25 mila euro l’anno con le scommesse.

Una percentuale che rende bene l’idea di come il percorso sia speciale e assolutamente impegnativo.

La formazione sulle scommesse è essenziale per eccellere e aumentare le probabilità di successo. Per tale ragione devi assolutamente leggere le prossime righe, conoscere i passi falsi di tutti i più grandi scommettitori ti farà correre più veloce del vento.

La mia storia, come la storia di chiunque abbiamo toccato le vette dell’Olimpo del betting è contornata da errori, alcuni veramente gravi.

Non ti nascondo che ci sono state delle volte in cui ho pensato di abbandonare tutto. Lo stress e la frustrazione dopo alcuni errori può veramente mangiarti dentro.

La strada del betting, lunga e appagante ti porterà a guadagnare uno stipendio con le scommesse.

Vincere alle Scommesse: Il contesto

Quello di cui nessuno parla mai è il contesto in cui tu vuoi fare del betting una professione. Vuoi guadagnare uno stipendio con le scommesse ma le persone intorno a te non la pensano proprio così?

Benvenuto nel club dei geni incompresi.

La prima volta che ho detto di voler vincere alle scommesse mi hanno preso per pazzo. Oggi la situazione è veramente cambiata, anche perché ricevo solitamente interviste da testate giornalistiche autorevoli, ma prima era un vero inferno.

Le persone ti rideranno dietro. Cercheranno ti spegnere in tutti i modi il tuo sogno.

Qualcuno cercherà di salvarti dal “male del Betting”, altri faranno finta di essere d’accordo con te. La verità è che la gente è troppo schiava delle abitudini e piena di pregiudizi, preferiscono vivere da servi del sistema piuttosto che eccellere.

E fidati cercheranno di trascinarti nel baratro da dove provengono loro.

La tua famiglia solitamente cercherà di fermarti. Ti diranno che hai preso la strada sbagliata, e che finirai sotto i ponti. Per me non è stato facile convivere con questi pregiudizi nei primi anni di Betting.

Dovrai andare per la tua strada. Avanti come un treno. Senza avere paura o vergogna di mostrare quanto gli altri sbagliano.

Mi ricordo di aver vissuto un periodo totalmente dentro casa, in cui non volevo condividere i miei successi con gli altri perché fondamentalmente mi sentivo preso per il culo.

E’ scientificamente dimostrato poi che le persone definite ” asociali ” sono quelle che solitamente hanno ottime probabilità di vivere di scommesse.

Tutti i professionisti che conosco, io compreso hanno una forte componente di anti socialità. Amano posti riservati, circondati da una ristretta cerchia di persone, vivono la giornata spesso interamente al calare del sole. Insomma… ci isoliamo dal mondo comune.

Sembra quasi una delle componenti fondamentali per ottenere grandi risultati con il betting. Più tendi a vivere come un lupo solitario più per la scienza sei avvantaggiato.

Quanto capitale mi serve per vivere di Scommesse?

Il capitale è un altra di quelle cose di cui non parla mai nessuno.

In Primis cosa ti consiglio di fare?

Non scommettere MAI il denaro che NON puoi permetterti di perdere.

La prima regola è questa. Tienila sempre a mente.

Se disponi di denaro che devi dedicare a spese essenziali per la tua vita non scommettere.

Scommettere i soldi del mutuo, della retta universitaria, o semplicemente delle bollette è una cosa da folli. Quando facevo il consulente mi assicuravo spesso che i miei clienti non facessero queste scemenze.

Vivere di scommesse è una questione di matematica. Se il tuo capitale è troppo piccolo o assolutamente necessario per la tua sopravvivenza abbandona l’idea, almeno per adesso, di vivere grazie alle scommesse.

Per vivere di Scommesse dobbiamo disporre di una quantità liquida di denaro. Un piccolo capitale che possiamo permetterci il lusso di perdere e che soprattutto siamo disposti ad investire.

I professionisti delle scommesse sportive investono sempre il loro capitale suddividendolo in capitali più piccoli in modo da dilazionare il rischio. E’ un po’ come diversificare il nostro portafoglio investimenti, riduco i rischi e massimizzo i profitti.

I primi passi verso il betting professionistico possono essere traumatici, soprattutto se disponi di piccoli capitali.

Credenza comune è che un piccolo capitale non possa andare bene per il betting. Questo almeno è ciò che amano dirti i ciarlatani.

Ogni professionista delle scommesse invece ti dirà sempre la stessa cosa:

Non importa quanto capitale hai, l’unica cosa che conta è come lo gestisci.

Per questa ragione raccomando sempre ai miei allievi di scommettere prestando attenzione al rendimento in termini percentuali. Anche un piccolo capitale nel lungo periodo può portarti a fare 10k al mese. Testato con mano.

Quando sono partito con il Betting non avevo molti soldi.

Quei pochi spicci di cui disponevo mi servivano per pagarmi le spese della macchina, la benzina, i pasti consumati, e la retta universitaria. Insomma una vita al di sotto della media sempre alla ricerca del centesimo per sopravvivere.

Prima di iniziare questo percorso sapevo di non poter investire denaro sulle scommesse, quindi cosa ho fatto?

Ho iniziato a scommettere di demo, con capitali finti.

Contemporaneamente cercavo una nuova occupazione, qualcosa che mi facesse guadagnare di più. Per questo sono riuscito in breve tempo a farmi aumentare le ore di lavoro a settimana.

Nel giro di 3 mesi sono riuscito a mettere da parte una cifra di 500 euro. Un misero capitale che mi ha permesso di investire i miei primi soldi nelle scommesse.

Un semplice lavoro come manovale sottopagato ha dato vita alla mia carriera di Betting, adesso ripensandoci mi viene la pelle d’oca.

Cifre alla mano ho iniziato a gattoni la mia attività di scommettitore novizio.

Lavoravo, studiavo e alla sera concentravo le mie restanti energie al betting, la mia grande passione.

A che quota devo scommettere per vivere di Betting

Gli scommettitori novizi spesso si soffermano sugli aspetti più irrilevanti del Betting. Cercano di avere a tutti i costi ragione quando in realtà la matematica li condanna.

Uno scommettitore professionista scommette sempre in funzione dalla matematica. Ogni singola scommessa viene fatta seguendo un’efficiente calcolo delle probabilità.

La quota in un sistema di scommesse è qualcosa che lo scommettitore matura con il tempo. Conosco eccezionali scommettitori bettare da quota 4,00 in su, e conosco formidabili cecchini capaci di ottenere un tasso di Win rate mostruoso, tanto da potersi permettere di scommettere a quota 1,40.

E’ inutile quindi assegnare una quota ideale che ogni scommettitore deve seguire.

Tutto dipende dal tasso di vittoria del proprio Betting. E’ ovvio che minore sarà la Quota media, maggiore dovrà essere la percentuale di Win Rate (il tasso di vincita).

Il rapporto che sussiste tra Win Rate e Quota deve essere inversamente proporzionale per dirla in termini matematici.

Come vedi la matematica è sempre sul pezzo.

Per Bettare ogni scommettitore deve testare le sue capacità: esperienza e olio di gomito sono essenziali per eccellere in questo mondo.

L’approccio vincente è quello di creare un proprio resoconto di Bet, consiglio sempre di valutare la propria operatività su almeno 500 operazioni. Solo così si potrà valutare qual quota rende il nostro betting invincibile.

Amo particolarmente le quote intorno all’1,60, per me sono perfette, mi mettono a mio agio e sanno regalarmi tutte le soddisfazioni per cui sono diventato quello che sono.

Io stesso ho impiegato del tempo a trovare la mia strada con il Betting, ma quando ci sono riuscito ho fatto letteralmente i botti.

Mi ricordo che per un periodo di tempo mi ostinavo a scommettere con quota media 3,50. Una vera pazzia per la mia psiche: ero continuamente sotto pressione e non riuscivo a scommettere sereno.

Posso garantirti una cosa, quando trovi la tua quota perfetta sarà la tua mente a dirtelo.

Lo capirai quando l’avrai trovata.

Money Management per vivere di Scommesse

money-management-per-vivere-di-scommesse

La quota influenza direttamente il Money Management.

Come ogni strumento di gestione del capitale, il Money Management ha l’obiettivo non solo di minimizzare il rischio e le perdite del capitale ma anche quello di ottimizzare i guadagni.

La resa del Money Management per l’appunto è essenziale per permettere allo scommettitore di vivere di scommesse.

Un buon strumento per la gestione del rischio non deve mai avere una resa superiore al 2%.

Tradotto in soldoni questo vuol dire che dobbiamo sempre difendere il nostro capitale da rischi eccessivi

Meno guadagni nel breve periodo, meno rischi.

Sarà poi l’interesse composto a regalarti grandi soddisfazioni nel lungo periodo.

Raddoppio nelle scommesse: Vivere di Betting

Il raddoppio è un sistema di gestione del denaro osceno. A differenza di quanto affermano ciarlatani del web, scommettere con il metodo al raddoppio è un autentica follia dal punto di vista matematico. Sfido chiunque, operatività alla mano, a dimostrarmi il contrario.

Questo argomento è decisamente scomodo alla maggior parte degli scommettitori, proprio perché molti non vogliono cambiare opinioni su argomenti così delicati. Posso garantirti che con il sistema al raddoppio non andrai da nessuna parte. La matematica se ne frega delle opinioni.

E’ facile trovare le testimonianze di molte persone che hanno bruciato letteralmente il loro capitale con il metodo al raddoppio. Se vuoi perdere denaro accomodati pure.

Mindset: L’atteggiamento mentale per guadagnare con le Scommesse

E’ comune pensare che la psicologia sia sono una chimera a cui non prestare attenzione. I risultati di qualsiasi bettor professionista smentiscono apertamente il pensare comune.

La prima cosa che ho dovuto fare per guadagnare uno stipendio con le scommesse è lavorare sulla mia psicologia.

E’ importante soprattutto quando sei all’inizio del tuo percorso soffermarti su cosa stai facendo. Devi capire come il tuo pensiero influenza le tue azioni.

Le emozioni come: paura,rabbia,frustrazione, euforia sono le principali cause di morte del capitale. Un bettor professionista conosce a fondo i suoi punti deboli, li accetta e cerca giorno dopo giorno di migliorare.

Le condizioni in cui scommetti sono essenziali per poter vivere di scommesse. Se le persone intorno a te non credono in quello che stai facendo sarà più duro per chiunque affrontare i momenti negativi del tuo betting.

Al contrario se sei circondato da persone che mostrano interesse e fiducia nei tuoi confronti tutto sarà più facile. Mi ricordo di aver attraversato dei periodi terribili nei primi anni di Betting professionistico proprio per questa ragione.

E’ essenziale conoscere se stessi per poter vivere di scommesse sportive.

Uno scommettitore professionista custodisce con cura la propria mente. Personalmente spesso decido di non scommettere se sono nervoso o troppo frustrato. Ho perso troppi soldi per assecondare le mie emozioni.

Vivere di Scommesse è questione di testa. I tuoi obiettivi non devono essere pesanti, ne impossibili da raggiungere. Devi cercare di trovarti sempre nelle condizioni più rilassante per operare.

Rincorrere le perdite è un errore che potresti commettere spesso. Succede che per un operazione sbagliata perdi del denaro. Per recuperare quei soldi persi perdi altro denaro e così procedendo. E’ facile perdere tutto il capitale quando assecondi l’emozione della frustrazione.

Quello che ti consiglio sempre di fare è fermarti, e metabolizzare la situazione.

Il mio betting come ti ho spiegato si compone di pochissimi operazioni di mercato. Scommesse che effettuo avendo a disposizione un capitale superiore ai 30k e quindi le mie puntate logicamente sono più alte del normale.

Solitamente quando perdo, non effettuo mai un operazione subito dopo. L’esperienza mi ha fatto imparare che scommettere a caldo, preso dalle emozioni del momento, è il miglior modo per perdere tanti soldi in poco tempo.

E’ importante avere un atteggiamento tranquillo e rilassato durante tutta la durata del nostro betting. Le situazioni più delicate da affrontare sono quando decidi di entrare sul mercato e quando ne decidi di uscire.

Opero nel Trading Sportivo da molti anni e posso garantirti che queste sono le 2 fasi più delicate che determinano il nostro betting. Altra fase molto importante è quella che riguarda l’analisi prematch.

Scommettere per professione è qualcosa che si impara facendo tesoro delle esperienze proprie e degli altri. Condividere con te certi messaggi mi ricorda quando sono approdato nel mondo dei grandi.

Value Bets per vivere di Scommesse

Ne leggerai e ne vedrai di tutti i colori nel Web. Persone che si inventano le più strampalate ” leggi matematiche ” per farti vivere di scommesse. La verità è che niente di tutto questo è vero.

Se fosse vero, i bookmaker avrebbero chiuso i battenti da un pezzo eppure loro continuano ad esistere.

L’unico vero metodo per vincere alle scommesse consiste nello scommettere per valore. Al livello operativo non esiste sistema più sano di quello che si fonda sulle Value Bets.

Ogni professionista delle scommesse ti insegnerà sempre che per scommettere devi prima prenderti un vantaggio operativo sul mercato. E questo è proprio il caso delle Value Bets.

Contatta Christian Rocconi

Se scommetti per valore ottimizzi le tue probabilità di realizzare guadagni consistenti dal betting, in caso contrario sei un morto che cammina. Come lo so? Testato con mano.

Migliaia e migliaia di euro buttati in fumo alla ricerca del metodo perfetto per poi scoprire che dovevo prestare attenzione alle Macro e Micro variabili.  Questa cosa in realtà non la scoprii da solo, mi fu consigliata da uno dei più grandi scommettitori contemporanei che ad oggi si è ritirato da questo mondo.

Così passai anni e centinaia di tentativi per tentare di scoprire il sistema di analisi perfetto per generare le Value Bets. Tempo che poi si rivelò buttato.

Nel betting, a differenza di quanto saccenti guru con 0 esperienze sul campo, vogliono farti credere, non esiste nulla di assolutamente perfetto per tutti gli scommettitori.

Da qui iniziai a sviluppare un sistema di analisi cucito sulla mia pelle. Uno strumento capace di amalgamarsi perfettamente al mio modo di scommettere.

Strumento che mi ha permesso di eccellere nel betting realizzando 60k nel solo anno 2018, e che poi con qualche modifica è stato reso di dominio pubblico nel mio libro ” Tennis Betting – Il Manuale Sacro. “

La ricerca delle quote di Valore in un palinsesto è il primo passo da compiere per sviluppare un betting profittevole. I dati vengono divisi seguendo un ordine di categoria prestabilito e per ogni variabile viene attribuito un totale di unità di valore.

Il vantaggio matematico che si ottiene da questo sistema di analisi, produce un valore immenso per la nostra operatività.

Un sistema che deve essere applicato ed utilizzato con le modalità che vengono spiegate nel manuale. Vivere di scommesse è possibile tramite studio e applicazione sui mercati sportivi.

Vivere di scommesse in Live

Ho amato fin da subito le scommesse in Live. Matematicamente avvantaggiano lo scommettitore nel prendere la scelta corretta.

Il sistema di analisi che utilizzo è abilmente sviluppato per permettere allo scommettitore di vivere di scommesse in Live.

Solitamente un professionista cerca valore sulle quote in prematch per poi avere ulteriori conferme a partita in corso. Un ottimo modo per sfruttare e vincere alle scommesse sportive con il sistema di analisi.

Canale Telegram Gratis

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY