Si può guadagnare con le scommesse?

0
456

Nel 2023 molti si stanno ancora domandando se sia possibile guadagnare con le scommesse, e se questa sia solamente una fantasia di una mente molto ingenua, oppure sia effettivamente possibile trarre un profitto, grande o piccolo che sia, dalle scommesse sportive. Da una parte abbiamo persone estremamente ingenue e dall’altra persone convinte di avere la verità in tasca e in realtà sono solamente degli ignoranti.

Da una parte abbiamo scommettitori che non hanno la più pallida idea di cosa dicono, il più delle volte ciò è dovuto a scarsissima scolarizzazione e scarse capacità cognitive, ed ecco che te li ritrovi a sostenere che sia possibile guadagnare persino 1000€ al mese con un budget di soli 500€, e ovviamente ciò sarebbe frutto dell’applicazione di improbabili strategie che un bambino secchione di seconda media potrebbe smentire essere potenzialmente efficaci.

Dall’altra parte, invece, abbiamo chi sostiene il contrario, cioè che qualsiasi sia la tua presunta formazione sul campo Betting, non potrai mai battere i bookmakers perché nel gioco si perde soltanto e non ha mai arricchito nessuno, costoro non hanno la più pallida idea di ciò di cui parlano.

Si può guadagnare con le scommesse? Scopriamolo

La risposta è ovviamente sì. Ed è possibile guadagnare con le scommesse sportive nel 2023 nonostante le cose col tempo si siano fatte decisamente più difficili rispetto al passato, ma ciò non preclude la possibilità di fare profitto.

Il motivo secondo cui non si potrebbe guadagnare è perché i bookmakers hanno un vantaggio matematico, noto come aggio, grazie al quale sono in vantaggio su qualsiasi scommettitore che nel lungo periodo non potrà che perdere denaro. Peccato però che questa cosa sia parzialmente falsa. Quello che è vero è che i bookmakers si prendono un vantaggio sul mercato con l’aggio, e che questo vantaggio matematico rientri in una forbice tra il 5% e l’8%, a seconda del mercato e del bookmaker.

Il punto è che sarebbe a tutti gli effetti impossibile battere il bookmaker se la probabilità che un evento si verifichi sia certa, come può esserlo nel lancio di un dado o in un giro di roulette. Nel mondo delle scommesse sportive le probabilità non sono certe, ma solo stimabili, tant’è che le quote potenzialmente cambiano tantissimo dal momento di apertura del mercato fino alla chiusura del mercato stesso.

Nell’immagine riportata vediamo come sia stato acceso l’1 del Shandong Taishan contro l’Hebei a quota 1.52, quota che per noi non poteva mai valere più di 1.05 per tutta una serie di ragioni che è inutile specificare qui. Anche se il bookmaker aveva il vantaggio dell’aggio comunque non aveva la informazioni che avevamo noi e dunque ha sbagliato a formulare le quote, avere un teorico vantaggio matematico non gli ha dato alcun vantaggio. Tant’è che come poi possiamo vedere, la vittoria del Taishan ha chiuso a 1,01.

Quindi, il bookmaker pur avendo un oggettivo vantaggio teorico, alla fine ha pagato dazio perché ha sbagliato le quote d’apertura e questo capita molto più spesso di quanto si immagini. Già solamente questa informazione basta ed avanza per smentire l’assurdità secondo cui i bookmakers nel lungo periodo siano imbattibili.

Qualcuno poco avvezzo al ragionamento logico potrebbe sostenere che in non tutte le partite vi siano informazioni particolari, certo, questo è vero, ma per quale motivo mai dovresti operare in match dove non hai un vantaggio oggettivo? Non ti costringe nessuno. Ricordiamo che si tratta di investimenti e che dunque il denaro viene piazzato solo laddove lo si ritiene opportuno, e dunque laddove si ha un vantaggio.

Scopri Football Pro 2021

Scopri Football Pro 2022

                           

Guadagnare con le scommesse è possibile?

Quindi, ricapitolando, è possibile fare profitto con le scommesse sportive? La risposta è ovviamente sì, ed è possibile fare profitto sia sfruttando processi bayesiani (cosa per pochi professionisti), sia sfruttando le informazioni e arrivando a mercato prima degli altri, ma per fare questo bisogna anche saper attribuire alle informazioni il giusto peso e valore.

Un altro esempio che possiamo utilizzare per dimostrare che sia possibile trovare valore nelle scommesse sportive, e quindi fare investimenti positivi, è quello di un match rumeno che abbiamo pubblicato nel nostro prodotto di consulenza.

Da notare come abbiamo deciso di accendere l’1 DNB a 2.50 e l’1X a 1.72 e abbiano chiuso andando a picco perché il mercato, in ritardo, è riuscito a sapere le stesse cose che sapevamo noi, quindi i bookmakers vista la mole di denaro piazzata hanno aggiustato il tiro, ma ormai noi già avevamo preso un vantaggio oggettivo.

Da notare da questo screen come l’1X sia andato a picco. Se per esempio avessimo piazzato 1.000€ a quota 1.72 sul 1X, avremmo poi potuto piazzare 465,00€ sul 2 a 3.70 su Unibet e ci saremmo assicurati un profitto matematico di 255,00€ prima che la partita iniziasse. Chiaramente però noi operazioni del genere preferiamo portarcele fino alla fine e non chiuderle anticipatamente.

Questo era un esempio molto esplicativo e a prova di ignoranza che in realtà sia assolutamente possibile fare profitto con le scommesse sportive utilizzano il buon senso e le informazioni, ma c’è da aggiungere che è possibile fare profitto.

La domanda che a molte persone curiose sorge, adesso, è la seguente: Ma quante partite così ci sono in un anno? Non tantissime, ma più di quante si creda, inoltre questi sono solo esempi a portata di chiunque per comprendere che sia possibile fare profitto con le scommesse, ma in realtà è possibile anche farlo applicando processi logico-matematici, queste sotto sono le nostre performance del prodotto di consulenza.

Come si evidenzia da queste statistiche è possibile fare profitto, un ottimo profitto con Yield a doppia cifra, persino operando con centinaia di scommesse al mese. Basta applicarsi con impegno, spirito di sacrificio e intelligenza, ma tu puoi evitare tutto questo semplicemente rivolgendoti a noi e replicando le nostre performance.

Contattaci