Vivere di Trading Sportivo: Regole dei professionisti

0
314

Vivere di Trading Sportivo significa riuscire a vivere di Betting Exchange, per molti questo potrebbe sembrare un discorso infantile se non del tutto folle, ma leggende del Betting italiano come Antony Bottiglieri hanno dimostrato che invece è possibile. Anche io che sono uno scommettitore professionista sul Tennis fino a non molti anni fa ero convinto che fosse impossibile, eppure da quando ho iniziato un percorso professionale con l’azienda di Antony, ho capito che è tutt’altro che impossibile.

In quest’articolo vogliamo spiegarti come è possibile che qualcuno riesca veramente a vivere di Trading Sportivo, e di conseguenza quali sono le cose che rendono queste persone talmente speciali da riuscire laddove tutti falliscono.

Iscriviti al mio canale Youtube

Vivere di Trading Sportivo: Regole per farcela

Innanzitutto per poter vivere di trading sportivo bisogna avere una mente fortemente propensa per la matematica, perché tutti i ragionamenti che andremo a fare saranno di tipo matematico.

Innanzitutto per poter vivere di questo bisogna affiancarsi a grandi professionisti, e sia io che Antony ci mettiamo a disposizione con i nostri relativi prodotti di formazione e di consulenza.

Per riuscire a fare del Trading Sportivo la propria professione bisogna sempre ricordare che qualsiasi professione seria richiede anni di formazione e di studio, chi si vuole approcciare al Betting Exchange solamente per fare qualche soldo veloce oltre ad essere un cretino è anche un ludopatico quindi non può vivere di trading sportivo.

Come dice sempre il massimo esperto italiano Antony Bottiglieri, per riuscire a vivere di trading sportivo bisogna disporre di un buon capitale, tantissima pazienza e soprattutto una situazione economica serena. Molti si avvicinano a questa disciplina esclusivamente perché hanno problemi economici, ma sono proprio coloro che è impossibile che ce la facciano in partenza, in quanto sono sprovvisti della serenità e lucidità mentale per riuscire a vivere di Betting Exchange.

Vivere-di-trading-sportivo

 

Vivere di Trading Sportivo: Capitale, pazienza e testa

Il capitale necessario per riuscire a tirar fuori dal trading sportivo un capitale sufficiente per una vita dignitosa è di diverse decine di migliaia di euro, questo perché dovremo operare con fette molto piccole del capitale. Non credete ai tanti bugiardi che sostengono si possa vivere di trading sportivo anche con poche migliaia di euro, semplicemente non sanno quello che dicono, bisogna ascoltare sono i veri professionisti, cioè coloro che come Bottiglieri ci mettono la faccia da tanti anni e hanno dalla loro risultati fantastici.

Un altro elemento fondamentale per vivere di Betting Exchange è la pazienza, non ci si improvvisa trader sportivi di successo, è un percorso che può durare anche molti anni.

come-diventare-uno-scommettitore-professionista

Bisogna studiare e sapere che i periodi brutti capitano anche ai migliori, chi è abituato a sclerare per qualche risultato a sorpresa non può fare questo lavoro, come una persona ansiosa non può fare il chirurgo perché gli tremerebbero le mani.

Non esiste nemmeno un trader sportivo professionista che inoltre abbia un mente normale, tutti i professionisti hanno un’intelligenza superiore alla media, quindi già non avere una buona intelligenza squalifica in questo percorso professionale. L’intelligenza è caratteristica necessaria ma per nulla sufficiente.

Guadagnare 2000 euro al mese col Betting Exchange: Si può?

Qualcuno ci chiede se sia possibile guadagnare 2.000 euro al mese col trading sportivo, e di conseguenza col Betting Exchange. Certo che si può, ma come per tutti i lavori ben pagati, bisogna studiare per diversi anni facendosi affiancare da realtà come la nostra, e solamente dopo molto studio e molte notti insonni passate a studiare e a valutare dati si potrà pensare di guadagnare somme così importanti che comunque sia non sono mai sicure, come in qualsiasi altro investimento.

Le uniche persone che dovrebbero restare lontane da questo mondo sono i minorenni per ovvi motivi legali, e tutti coloro che hanno il mito di arricchirsi senza fare nulla o facilmente, questi individui sono tendenti alla ludopatia ed essendo individui con palesi problemi di cultura finanziaria e probabilmente anche intellettivi, sono individui che noi non aiutiamo per impedire di alimentare la ludopatia che è una malattia che va curata.

LEAVE A REPLY