Come gestire la cassa nelle scommesse?

2
1560

Guadagnare con le scommesse dipende da molti fattori essenziali. Gli scommettitori professionisti conoscono molte bene le tecniche e le strategie migliori per vincere alle scommesse.

Disciplina, studio, metodo e una corretta gestione della cassa sono le componenti fondamentali per un bettor che vuole guadagnare.

Molti scommettitori hanno spesso una sbagliata gestione della cassa, effettuano puntante troppo alte e spesso si affidano a strumenti per la gestione del capitale fallimentari.

Guadagnare con le scommesse è questione di competenze e senso logico. I professionisti delle scommesse conoscono molto bene le migliori strategie per gestire il capitale.

Nel betting di un professionista puntate, capitale e rischio devono sempre seguire una strategia vincente.

In questa guida vediamo come vincere e guadagnare tanto dalle scommesse senza rischiare troppo.

La matematica per vincere è fondamentale. Ci sono molti trucchi che gli scommettitori professionisti utilizzano per guadagnare costantemente dalle scommesse. Stessa cosa non possiamo dire per gli scommettitori meno esperti che sottovalutano spesso una delle chiavi per vincere: La gestione del capitale.

Gli scommettitori più ingenui cadono spesso nelle trappole dei bookmaker: si fanno prendere dalle emozioni, non controllano attentamente le loro scommesse e puntano denaro in base alle loro sensazioni.

Il risultato? La maggior parte degli scommettitori perdono tutto il loro denaro.

E’ questa una delle ragioni per cui non dovresti mai scommettere il denaro che ti serve per vivere.

La prima regola di un buon scommettitore è quella di puntare sempre tenendo conto di 3 fattori: Capitale, Obiettivi e Rischio.

Scommettere con un capitale essenziale per la vostra vita è una pessima idea (soldi per il mutuo, per l’università dei figli.)

Investire e rischiare denaro che non puoi perdere non farà altro che aumentare le tue probabilità di perdere con le scommesse.

Troppe pressioni psicologiche insieme alle troppe responsabilità influenzano negativamente le tue scommesse con il grave rischio di perdere gran parte dei tuoi soldi.

Anche per questa ragione lo strumento con il quale gestisci la tua cassa è veramente importante.

Prendere troppi rischi può farti guadagnare molto ma un periodo di varianza negativa può metterti K.O. in un attimo. Allo stesso modo un rischio troppo basso può portarti a realizzare pochissimi profitti. Calcolare i giusti rischi diventa fondamentale quando vuoi gestire al meglio la cassa.

In questa guida vediamo le strategie migliori per gestire la nostra cassa e guadagnare finalmente dalle scommesse.

Avere una corretta gestione della cassa nello scommesse è importante per molte ragioni:

  1. Migliori le tue probabilità di vincere
  2. Eviti di rincorrere le perdite
  3. Guadagni potenzialmente molto di più
  4. Rischi molto meno

Gestire al meglio la tua cassa ti permette di reggere il colpo con la varianza. Potrà capitare sicuramente di incorrere in varie partite perse. Un buon strumento di gestione del capitale ti permette di sostenere al meglio i periodi negativi.

Molti scommettitori pensano che le loro probabilità di vittoria siano legate al sistema piuttosto che alla qualità delle loro analisi. Questo è assolutamente sbagliato.

Analisi di basso profilo, improvvisate e realizzate senza conoscenze approfondite del mercato portano sempre a morte certa della cassa, indipendentemente dal sistema di gestione del budget.

Canale Telegram Gratis per Scommesse sul Tennis

Gestione della cassa con puntata costante:

Massa Pari

Questo metodo molto abusato dagli scommettitori consiste nel gestire il proprio capitale partendo da una puntata fissa (stake fisso). Puntata che rimane invariata indipendentemente dall’esito delle puntate successive.

Questo vuol dire che se decidiamo di scommettere 5 unità per ogni scommessa, qualsiasi sia l’esito dei match noi continueremo a scommettere 5 unità.

Questa puntata fissa è calcolata sempre in funzione del capitale iniziale. Partendo da un capitale di 100 unità la nostra puntata sarà sempre di 5 unità.

Il sistema di gestione della cassa a puntata costante può risultare difficile per gli scommettitori poco esperti. Un professionista può permettersi di usare questo sistema mentre lo sconsiglio ad uno scommettitore alle prime armi. Una varianza negativa può portare sostanziose perdite di capitale.

Martingala  

La Martingala è un sistema di gestione della casa che ti sconsiglio altamente. Dal punto di vista matematico è una follia. Se vuoi perdere tutto il tuo denaro la martingala è un’ottimo sistema di gestione del capitale.

Questo sistema di gestione della cassa consiste nel raddoppiare la puntata ogni volta che perdiamo una scommessa. Quando si vince la puntata torna allo stake iniziale.

Prendiamo ad esempio un capitale di 100 unità. La nostra prima puntata è di 5 unità.

Nel caso di una sconfitta dovremmo scommettere 10 unità, raddoppiando nel caso di una seconda sconfitta consecutiva (20 unità). La martingala prevede di raddoppiare la puntata fino alla vittoria.

Quando chiudiamo vincendo la nostra martingala tutte le perdite precedenti vengono coperte dalla vincita e si ottiene un ulteriore guadagno.

Un sistema questo di gestione della cassa totalmente sbagliato e assolutamente non professionale. Nessun professionista delle scommesse utilizza questo sistema, e sai perché?

Perché è fallimentare.

Contattami

Il sistema della Martingala per essere profittevole deve avere un capitale potenzialmente infinito. Questo perché una varianza negativa solitamente uccide tutto il capitale dello scommettitore. Soprattutto per questa ragione il sistema Martingala è fortemente sconsigliato.

Gestione della cassa con percentuale fissa:

Anti-martingala

Questo è uno dei sistemi che ti consiglio di utilizzare per la maggiore. Investire il proprio capitale in relazione ad una percentuale fissa ti garantisce un andamento costante della tua cassa.

Prendiamo ad esempio un capitale di 1.000 euro.

La nostra percentuale fissa sarà pari al 5%. Questo vuol dire che qualsiasi sia l’esito delle scommesse successive noi scommetteremo sempre il 5% del capitale attuale. Poniamo il caso di aver vinto la prima scommessa, il nostro capitale passerà da 1.000 euro a 1.050 euro.

Abbiamo infatti scommesso il 5% del capitale (50 euro) puntando su una quota 2,00

A questo punto la nostra prossima puntata dovrà rispettare sempre il 5% del capitale attuale (1.050 euro adesso). Adesso infatti con un rapido calcolo la nostra prossima puntata sarà di 52,5 euro.

La stessa cosa accade nel momento in cui perdiamo. La nostra puntata sarà sempre pari al 5% del capitale.

Questo sistema di gestione della cassa è davvero ottimo. Permette di ottimizzare i profitti e limitare le perdite. E’ un sistema che ho utilizzato per molto tempo con ottimi risultati.

Attualmente i miei clienti utilizzano un sistema di gestione del capitale totalmente personalizzato e unico nel suo genere. Una variante del sistema che mi ha permesso di generare più di 50 mila euro di guadagno con le scommesse.

L’Antimartingala è uno splendido sistema di gestione del capitale. Ti consiglio sempre di utilizzare questo sistema con una puntata del 2% del capitale ad operazione. Il procedimento è lo stesso dell’esempio. Non superare mai il 2% di stake è una buona norma per ottimizzare i guadagni.

Fibonacci

Questo sistema personalmente non mi entusiasma molto. Lo ritengo poco professionale e poco vantaggioso per uno scommettitore professionista. Il sistema funziona nel gestire la cassa seguendo un sistema di puntata progressiva.

Il Fibonacci costringe lo scommettitore ad aumentare le puntate dopo le perdite seguendo la sequenza di numeri chiamata per l’appunto Fibonacci, in cui il numero successivo della sequenza è pari alla somma dei due precedenti.  (1, 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21…).

Quando si vincere, la puntata torna al secondo numero precedente nella sequenza.

Ogni vittoria ci permette di recuperare le due perdite precedenti essenzialmente. Il Fibonacci un sistema di gestione della cassa sicuramente migliore della Martingala (ci vuole poco) ma che non rappresenta una soluzione vantaggiosa per un professionista.

Criterio di Kelly

Il criterio di Kelly è uno dei sistemi più utilizzati dagli scommettitori per gestire la cassa.

Questo sistema permette di puntare la giusta quantità di denaro in maniera estremamente precisa. Il Criterio di Kelly misura la puntata da scommettere tenendo conto della quota dell’evento e il pronostico. Scommettere con una puntata troppo alta implicherebbe un rischio inutile, scommettere poco comporterebbe un guadagno più basso.

Per sfruttare il criterio di Kelly al massimo è necessario individuare con estrema esattezza le reali probabilità di riuscita della scommessa. Sostanzialmente si tratta di individuare le quote di valore (value bets) per massimizzare il sistema.

Solo pochi software al mondo sono in grado di trovare le Value Bets, uno strumento di cui possono vantare l’utilizzo solo pochi scommettitori al mondo. Per fortuna i clienti di BETennis possono usufruire di questi strumenti utilizzando l’algoritmo sul tennis. Uno strumento altamente professionale che permette di individuare le quote migliori in prematch per il criterio di kelly.

Senza questo algoritmo il criterio di Kelly è totalmente inutile e non permette i guadagni di cui abbiamo appena parlato.

Nella formula di Kelly la puntata ottimale viene espressa in percentuale in base al proprio capitale (cassa). Per calcolare la puntata  il criterio di Kelly deve conoscere la quota dell’evento presa dal bookmaker (Q) e determinare con precisione la probabilità reale che l’evento possa verificarsi (P)

La formula di Kelly:

((Q x P)-1) / (Q-1) = % della cassa da scommettere sull’evento

quindi

Kelly % = (((Quota x ( probabilità reale)) – 1) / (Quota – 1)) x 100


da notare che la probabilità è un numero p tale che 0<=p<=1

Dove p = 0 indica che l’evento ha una probabilità nulla di verificarsi mentre p=1 indica un evento assolutamente certo. Con una probabilità del 50% abbiamo invece, ad esempio,   p= 50/100 = 1/2

Esempio

Abbiamo un budget di 10.000 euro. Prendiamo il match di tennis tra Monfils e Tsitsipas
Monfils  2.10 – Tsitsipas 1.70

Secondo il nostro software per le scommesse: Tsitsipas possiede il 50% di possibilità di vincere il faccia a faccia con Monfils.

Prendendo la formula di Kelly otterremo:

Kelly % = (((2.1 x 50%)-1) / (2.1-1)) x 100 = 4.54%

L’ importo in denaro da puntare su Tsitsipas vincente incontro è, quindi, il 4.54% della tua cassa.

Gestione della cassa: Conclusioni

La gestione della cassa è uno dei componenti fondamentali nel betting di un professionista. Gestire al meglio il tuo capitale ti consente di guadagnare di più e di gestire con maggiore facilità i periodi di varianza negativa.

Il criterio di Kelly è un sistema potenzialmente perfetto per guadagnare con le scommesse, ma non tutti gli scommettitori possono permettersi il lusso di usarlo. Questo sistema seppur permette grandi guadagni con le scommesse deve essere affiancato da un software per le Value Bets. Solo in questo modo sarà facile guadagnare molto utilizzando la formula di Kelly.

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY